Per informazioni sulla pubblicità su questo sito web: advertising@quellicheinvestono.com

Bond HY, segnalazioni e commenti operativi

Imark

Administrator
Membro dello Staff
#41
Qui sul forum non abbiamo (nessuno lo ha aperto :D) un 3D sulle prospettive dell'HY obbligazionario.

Personalmente mi aspetto ancora qualche giorno di cali, con magari un affondo ribassista entro 5-10 sedute, poi una pausa di qualche mese con moderati recuperi dei prezzi fino all'estate.
 

Imark

Administrator
Membro dello Staff
#42
Su Lexmark, purtroppo la società non diffonde pubblicamente dati dopo il LBO condotto nel 2016 ed il successivo delisting. Agli obbligazionisti o a chi dichiari interesse nell'acquisto dei bond compilando un modulo online viene inviata una password che consente di accedere ad un sito web riservato in cui Lexmark diffonde periodicamente alcuni dati.

Se qualcuno di voi volesse registrarsi, lo faccia e poi mi contatti privatamente: darò volentieri un'occhiata ai risultati di esercizio ed alle info resi disponibili.

https://www.lexmark.com/en_us/about/investor.html

Il succo della vicenda è questo: a fine 2016 la società viene acquisita con un LBO da una società cinese che produce stampanti e componentistica/materiali di consumo per stampanti, assistita per quote di minoranza da due società di private equity, la maggiore delle quali specializzata in questo genere di operazioni, però condotte da essa per lo più in Cina o in Asia.

Il business è quello di collocare proprie stampanti (vendendole o rendendole altrimenti disponibili) presso gli uffici di grandi utilizzatori di questi macchinari cosi da poterli poi approvvigionare con forniture di cartucce, la parte dell'attività a margine più elevato.

Dopo l'acquisizione, Lexmark si lancia in una aggressiva politica di marketing di nuove stampanti (così racconta S&P) dove per "aggressiva" suppongo possa intendersi sia che le stampanti siano vendute/cedute a prezzo molto competitivo alla clientela finale, sia soprattutto che le formule commerciali riservate al cliente prevedano anche forniture di cartucce a prezzi contenuti.

Ciò in quanto Moody's stigmatizza una caduta dei ricavi da fornitura di cartucce avvenuta nel 2017, precisando trattarsi della parte del business di Lexmark che in precedenza generava un'ampia quota dei ricavi e pressoché tutti i profitti.

D'altronde, poiché Lexmark ha una base di clientela inferiore rispetto ad altri competitor, che cerchi di allargarla avrebbe anche senso.

Solo che in questa politica Lexmark si è spinta molto in là, con un impatto molto forte sui conti. Si è passati da un leverage di 4x ad uno di 10x in poco più di 1 anno, con un possibile calo nei prossimi 18 mesi ma non al di sotto del 6,5x, per Moody's, mentre il free cash flow è stato negativo nel 2017 ed atteso rimanere tale nel 2018, sempre secondo Moody's.

Il problema più importante nel breve è la liquidità. Con Lexmark che non genera free cash flow, c'è da rimborsare 64 mln $ annui nel 2018 e nel 2019 per il finanziamento di lungo termine che ha pagato il LBO, da rifinanziare una linea di credito revolving (completamente adoperata) per 200 mln $ in scadenza nel novembre 2019 e 4 mesi dopo scade un bond per 351 mln $.

Asset non core sono già stati ceduti ed i proventi utilizzati per ripagare un bridge loan parte dell'operazione di LBO o altrimenti. Moody's non si aspetta che ulteriori cessioni possano generare proventi significativi dopo la vendita di immobili di immobili non core nel dicembre 2017 per 46 mln $

Un committment da parte della proprietà ad ovviare a carenze di liquidità di breve termine di Lexmark o dei finanziatori a rifinanziare le scadenze (Moody's si attende che ciò possa accadere per i 200 mln della revolver) sono elementi che concorrerebbero a elevare l'outlook, oggi negativo su rating B3, così come progressi nella generazione di fcf.

Considerazioni non dissimili vengono da S&P, rating B/negativo, che tuttavia considera il miglioramento dell'outlook ipotizzabile in caso di miglioramento dei parametri operativi.

C'è però da considerare anche il rischio di un ulteriore deterioramento della performance operativa.

Per approfondimenti

https://www.moodys.com/research/Moodys-downgrades-Lexmark-to-B3-outlook-negative--PR_379895

https://www.standardandpoors.com/en_US/web/guest/article/-/view/type/HTML/id/1995451
 
#43
Nuove emissioni per coty inc, ditta leader nel settore dei profumi. In particolare pare interessante la senor USU2203CAA90 2026 cedola 6,5%. Al momento si prende (essendo appena emessa) poco sopra la pari.
 
#46
Sono rientrato con un chip dopo molti mesi su XS0191754729 GazCapital 8.625% 28ap34 a 126, dopo i cali di questi giorni. Vediamo se la ripresa dei prezzi tiene
 
Ultima modifica:
#48
Imark che te ne pare di netflix? Ha emesso di recente delle obbligazioni (su finra ce ne sono parecchie) ma i rendimenti - considerato il rating - non mi sembrano clamorosi.
 

Magician

Well-known member
#50
Imark che te ne pare di netflix? Ha emesso di recente delle obbligazioni (su finra ce ne sono parecchie) ma i rendimenti - considerato il rating - non mi sembrano clamorosi.

Ciao, un articolo relativo l'ultima emissione Netflix
Sulla sinistra della pagina oltre ad alcune emissioni, in basso ci sono i link per gli articoli del 2018 sulla società

Un coupon de 5,875% pour la nouvelle obligation Netflix à dix ans

Le géant de la vidéo à la demande par abonnement a à nouveau sollicité le marché primaire hier, la deuxième fois en moins d’un an, afin de placer un emprunt à dix ans.
 
#51
Fitch Places Sprint's 'B+' IDR on Positive Watch on Proposed T-Mobile Transaction
30 APR 2018 10:23 AM ET


Fitch Ratings-Chicago-30 April 2018: Fitch Ratings has placed the 'B+' Long-Term Issuer Default Ratings (IDRs) and outstanding debt of Sprint Corporation (Sprint) (NYSE: S) and its subsidiaries on Rating Watch Positive. A full list of rating actions follows at the end of this release. The transaction, as proposed, is likely to lead to a three-notch upgrade of the IDRs and outstanding debt of Sprint Corporation based on existing assumptions. A separate release will be issued for the Sprint spectrum securitization to discuss ratings impact.

Fitch's rating actions follows Sprint and T-Mobile US Inc.'s announcement that the companies have entered into definitive agreements to merge operations through an all-stock transaction with an exchange ratio of 9.75 Sprint shares for each T-Mobile US share. Fitch believes the merger will substantially strengthen the credit support for existing Sprint bondholders. The combination is expected to create significant scale, asset and synergy benefits that should materially improve the combined entities' long-term competitive position. Transaction closing, pending regulatory approval, is expected by the first half of 2019. Pro forma for the transaction, gross core telecom leverage (adjusted debt-to-EBITDAR) would be high at transaction close, based on Fitch adjustments, at approximately 5x. Fitch expects material deleveraging during the two years post close due to debt reduction and EBITDA growth to reduce leverage to the low 4x range.

KEY RATING DRIVERS

Combination Drives Scale Benefits: A T-Mobile and Sprint combination is expected to create significant scale, asset and synergy benefits that should materially improve the combined entities' long-term competitive position particularly for 5G network capabilities. T-Mobile is expected to build upon its challenger strategy that has captured significant consumer momentum and target new and/or improved growth opportunities across multiple segments including enterprise, rural, broadband replacement, IoT and OTT video. The larger combined spectrum portfolio and selective rationalization of Sprint's network should materially enhance and further densify T-Mobile's existing network, resulting in greater speed, capacity and capabilities along with increased geographic reach.

Substantial Synergies, Material Execution Risk: The combined company expects to create substantial value for T-Mobile and Sprint shareholders through an expected $6+ billion in run rate cost synergies, representing a net present value (NPV) of $43+ billion. Fitch believes these synergies are largely achievable due to good line of sight on network related cost reductions that constitute the majority of cost benefits. Given the scope of the transaction, execution risk with network decommissioning and subscriber migration to T-Mobile's network is high. Partly mitigating this risk, Fitch believes T-Mobile has a good integration track record following past acquisitions.

Guarantee Structure: As a result of the merger agreement, T-Mobile US, Inc. and T-Mobile USA, Inc. are expected to provide downstream unsecured guarantees to the senior notes at Sprint Corp, Sprint Communications, Inc. (SCI) and Sprint Capital Corp. T-Mobile US and T-Mobile USA will also guarantee Sprint spectrum lease payments on an unsecured basis. T-Mobile USA, Inc. senior notes are expected to receive unsecured guarantees from all wholly-owned domestic restricted subsidiaries of Sprint. T-Mobile USA senior notes currently receive guarantees from its subsidiaries and T-Mobile US. As contemplated, the cross-guaranty structure would result in ratings equalization for the Sprint and T-Mobile USA, Inc.'s senior notes.

Significant Regulatory Uncertainty: Fitch believes the regulatory approval of a horizontal consolidation between T-Mobile and Sprint will be lengthy, challenging and uncertain given the high degree of scrutiny around antitrust elements and the lack of potential public interest benefits related to this merger. Fitch believes regulatory approval will be dependent on the regulatory lens used to analyze the transaction. Regulators would have several options for potential remedies if the transaction is approved. Remedies could potentially include spectrum divestitures, prepaid brand divestitures, rural broadband coverage deployment milestones, fixed wireless (broadband replacement) deployment milestones and MVNO considerations.

Material Deleveraging Expected: Pro forma gross core telecom leverage (adjusted debt-to-EBITDAR) would be high at transaction close, based on Fitch adjustments, at approximately 5x. Fitch believes significant deleveraging would occur due to substantial cost synergies and subscriber growth that is expected to drive material EBITDA growth. Fitch anticipates excess cash would be used to repay maturing and pre-payable debt with gross core telecom leverage estimated in the lower 4x range by the end of 2021. The forecast does not assume any material divestitures that could be required if regulators approve the transaction.

With expected secured leverage (total secured debt / EBITDA) at T-Mobile of less than 4x and strong underlying asset value, Fitch does not view structural subordination as being present to where recovery prospects at the unsecured level are impaired. Thus, Sprint's unsecured notes would not be notched down one from the IDR.

Parent Support: Fitch views a moderate parent subsidiary linkage would exist for the combined entities that would result in a one-notch uplift to the Issuer Default Rating for Sprint's IDR. As mentioned above, the cross-guaranty structure would equalize the IDRs at Sprint and T-Mobile. Operational and strategic linkages are strong given material benefits derived from Deutsche Telekom AG (DT) and SoftBank Group's joint ownership through combined global purchasing scale that provides significant benefits for network, handset and general procurement. Further support comes through DT parent held debt, strong involvement through control of the board of the combined companies, and potential benefits from leveraging SoftBank's numerous strategic investments. Both parents will also be subject to four-year equity lockup
 
#56
E' vero che in questo periodo è calato un po' tutto, ma in modo particolare i titoli arcelormittal hanno avuto una drastica riduzione di valore. Non credo che una azienda del genere possa avere problemi (quantomeno nel breve) per cui, forse, una qualche occasione di acquisto potrebbe ripresentarsi.
 

Imark

Administrator
Membro dello Staff
#57
E' vero che in questo periodo è calato un po' tutto, ma in modo particolare i titoli arcelormittal hanno avuto una drastica riduzione di valore. Non credo che una azienda del genere possa avere problemi (quantomeno nel breve) per cui, forse, una qualche occasione di acquisto potrebbe ripresentarsi.
Sono finiti nel mezzo dello scontro sui dazi Usa. Avevo aperto anche un 3D, erano sulla strada per il recupero dell'IG. In effetti, potrebbe essere sensato prendere una esposizione, almeno in teoria perché è da un po' che non guardo i prezzi, onestamente
 
#60
Per restare nel discorso notevoli cali anche dei bond YPF. Storica azienda argentina, le cui vicende di privatizzazione prima e di successiva rinazionalizzazione dopo, sono ben note. Anche qui (sebbene di tratti sempre di argentina per cui la prudenza è doverosa) potrebbero presentarsi buone occasioni di entrata. Peraltro tagli da 1k
 
Alto