• Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
Per informazioni sulla pubblicità su questo sito web: advertising@quellicheinvestono.com

Bond IG di alto rating decennali e dollaro Usa: l'approdo sicuro del cassettista nel 2018

Imark

Administrator
Membro dello Staff
Ieri giornata debole per il decennale. Nuovo minimo annuale sul future, Tnx a 3,08%.

E' il genere di giornata che ha normalmente un seguito, anche perché venerdì è scadenza opzioni. Difficile vedere arretramenti significativi del Tnx prima di allora, temo.

Hold per la mia posizione sul decennale, eventuale incremento per me da valutare nell'ultima seduta della settimana
 

Imark

Administrator
Membro dello Staff
Ieri giornata debole per il decennale. Nuovo minimo annuale sul future, Tnx a 3,08%.

E' il genere di giornata che ha normalmente un seguito, anche perché venerdì è scadenza opzioni. Difficile vedere arretramenti significativi del Tnx prima di allora, temo.

Hold per la mia posizione sul decennale, eventuale incremento per me da valutare nell'ultima seduta della settimana
Ho incrementato. Lo lascio scritto qui per la cronaca forumistica
 

Imark

Administrator
Membro dello Staff
Aggiornamento sul decennale Usa.

Settimana poco buona per il decennale, con rendimenti saliti e prezzi, conseguentemente, scesi.

Il $Tnx, salito nelle prime quattro sedute (oltre le mie personali aspettative, se devo essere sincero) aveva un movimento di reazione verso il basso venerdì e chiudeva a 3,067% contro il 2,971% della settimana precedente, finendo a ridosso di sma5.

Il movimento rialzista settimanale ha tuttavia generato una nuova inflessione verso l'alto di due significative linee di prezzo, sma13 e sma50, contraddicendo inoltre il segnale ribassista sui rendimenti espresso dal MACD.

Il quadro grafico che ne risulta sul $Tnx è apparentemente meno favorevole al long sul decennale di quanto non apparisse la settimana precedente.

Tnx.PNG

Diverso e più favorevole ai long sul decennale appare invece il quadro grafico reso dall'altro strumento preso in esame, il future sul 10yT note. E non solo sul timeframe daily, quello qui esaminato, ma anche sui più lunghi settimanale e mensile.

https://s.tradingview.com/x/Bmot4Ugg/

Passando all'altro strumento che si incorpora nella valutazione sul decennale, il dato COT-TFF, qui le posizioni di fondo restano quelle inquadrate dall'inizio del monitoraggio, con i commercials sempre net long ed i non commercials sempre net short.

Tuttavia, su base settimanale, merita valutare come fra i commercials gli istituzionali abbiano incrementato lo short di circa 60.000 posizioni e ridotto il long di circa 5.000 posizioni. Viceversa fra i non commercials i fondi hedge hanno incrementato il long di circa 11.000 posizioni e ridotto lo short di circa 55.000 posizioni.

I piccoli traders hanno incrementato il net short di circa 10.000 posizioni e restano anche loro net short.

Rammentate sempre che le posizioni diffuse al venerdì sono quelle maturate al martedì precedente.

10yTn.PNG

Il grafico di Barcharts

https://www.barchart.com/futures/commitment-of-traders/technical-charts/ZN*0

L'analisi di Hedgopia

https://hedgopia.com/cot-peek-into-future-through-futures-how-hedge-funds-are-positioned-53/
 
Ultima modifica: