Per informazioni sulla pubblicità su questo sito web: advertising@quellicheinvestono.com

10,5% Frontier Comm. 2022 US35906AAW80 arriva su EuroTlx: a sospettare si commette peccato...

#61
Grazie
Molto chiaro! Riguardo all'ignoranza hai tutte le ragioni.
L'inglese lo conoscevo una trentina di anni fa... è la prima volta che acquisto strumenti HY in $ .. mi è andata bene con la Grecia e con le Venete... Ora di rischioso ho ancora un po' di Grecia (lunghe, bella cedola) e moltissime Carige senior 2019 .... sto monitorando argentina 22 in $ ... Ma Frontier è stata solo una scommessa ... mal giocata ... :cry:
 
#64
is up 6.8% in early after-hours moves following a better-than-expected loss in its adjusted earnings.

Non riesco a trovare notizie dettagliata in italiano ... avete qualche info più approfondita sui bond ?!?

Cordialità
 

Imark

Administrator
Membro dello Staff
#65
is up 6.8% in early after-hours moves following a better-than-expected loss in its adjusted earnings.

Non riesco a trovare notizie dettagliata in italiano ... avete qualche info più approfondita sui bond ?!?

Cordialità
Postato da Laplaz sul Fol giorni fa. Ci sarebbe da approfondire un momento, lo farò appena ho tempo.

Frontier Communications (NYSE:FTR) is up 6.8% in early after-hours moves following a better-than-expected loss in its adjusted earnings.

Customer revenues were flat year-over-year, meaning that a 4.1% revenue drop came from subsidy declines. Revenue was also stable sequentially.

A net loss of $219M was driven by goodwill impairment; EBITDA rose Q/Q to $895M.

Revenue breakout: Consumer, $1.09B (up 0.2%); Commercial, $942M (up 0.1%); Subsidy/regulatory, $94M (down 50.5%).

Revenue by segment: Data and Internet services, $959M (up 2.1%); Voice Services, $668M (down 2.8%); Video Services, $275M (down 11.3%);

The leverage ratio as of Dec. 31 was 4.72 to 1.

For 2019, it's guiding to EBITDA of $3.45B-$3.55B, capex of about $1.15B, and operating free cash flow of $575M-$675M
 

Imark

Administrator
Membro dello Staff
#66
is up 6.8% in early after-hours moves following a better-than-expected loss in its adjusted earnings.

Non riesco a trovare notizie dettagliata in italiano ... avete qualche info più approfondita sui bond ?!?

Cordialità
La sostanza mi sembra quella solita di Frontier: continua l'erosione della clientela e quella dei ricavi generati dalla clientela, questi ultimi per oltre -5% y-o-y, ma ci si contenta del fatto che calino sì, ma in misura meno marcata che in passato.

Continuano regolarmente a mancare nei risultati rispetto alla guidance.

Esempio: adj FCF stimato per il 2017: 800 mln - 1mld $ > conseguito op. FCF per 662 mln $; op. FCF stimato per il 2018: circa 800 mln $ > conseguito op. FCF per 620 mln $. Guidance 2019: op. FCF 575-675 mln $ ... vedremo che succede.

Le poche carte effettivamente da giocare sono le cessioni di asset che trovano mercato (tipo le torri di trasmissione) che però generano introiti modesti rispetto a quello che ci vorrebbe per abbattere il debito e il taglio del capex.

Sul capitolo tagli, la guidance è per una anticipazione dei risultati, dovrebbero incrementare l'EBITDA per 50-100 mln $ nel corso del 2019, per 200 mln entro fine 2019 e per 500 mln entro fine 2020, con accellerazione nei tempi rispetto a quanto inizialmente pianificato (si prevedeva di raggiungere il target entro fine 2021, se ben ricordo).

Poi però la stima finale di EBITDA per il 2019 è inferiore a quello conseguito nel 2018... come a dire che i tagli si faranno, ma l'EBITDA, anche ove si confermi il dato di stima a consuntivo, calerebbe comunque y-o-y.

In positivo ci sono i risultati del Q4/2018, che mostrano una certa stabilizzazione sul trimestre precedente, c'è però da chiedersi se una rondine faccia primavera e il trimestre "di stabilizzazione" seguito da altri in cui il peggioramento dei risultati riprendeva si è già visto nel recente passato.

Il punto è che Frontier è riuscita a stare a galla mentre gli Usa crescevano ai massimi del recente ciclo economico. Ora, per il Q1/2019 è prevista una crescita del Pil di poco superiore alla metà dell'ultimo trimestre 2018. La cosa avrà impatto sui risultati di Frontier e in che misura ?

Insomma, si continua a stare appesi ad un filo, peraltro nella impossibilità di rollare il debito e con difficoltà a fare cassa con cessioni di asset significativi. Qui c'è la presentazione dei risultati in formato di slide per il Q4/2018 e la guidance per il 2019

https://investor.frontier.com/Cache/1001249067.PDF?O=PDF&T=&Y=&D=&FID=1001249067&iid=4057107

Per una disamina più completa:

https://investor.frontier.com/file/Index?KeyFile=396885278
 
Ultima modifica:

Imark

Administrator
Membro dello Staff
#67
Frontier approfitta dei rendimenti sull'HY Us tornati molto bassi per emettere un bond senior secured a scadenza 2027 con cedola 8% per 1,65 mld $

https://www.marketscreener.com/FRON...n-First-Lien-Secured-Notes-Offering-28150832/

I proventi sono destinati a ripagare anticipatamente debito bancario a scadenza 2021, sostituendolo con debito con i bondholder, e a procrastinare una revolving da 850 mln $ per 2 anni, fino al 2024.

L'emissione ha un aspetto positivo, del quale si gioveranno in parte i bondholder unsecured. Probabilmente guadagna tempo a Frontier, ed è questo il principale plus, perché rimuove una scadenza debitoria significativa e abbastanza ravvicinata.

Non solo da questo fattore dipende la capacità di servire/ripagare il debito, specie quando si è nella impossibilità di rollare il debito unsecured, come nel caso di Frontier, bensì anche dalla capacità di generare cassa.

Guidance 2019: op. FCF 575-675 mln $ ... vedremo che succede.
Quella sopra è la guidance del FCF data da Frontier. Moody's stima il FCF in almeno 500 mln $ annui da qui al 2021, S&P è anche meno generosa: fra i 400 mln e i 500 mln $ annui, sempre per il triennio.

Frontier S&P march 2019.PNG

In ogni caso, fra servizio del debito e ripagamento del debito unsecured in scadenza fino al 2022 dovrebbero bastare, in aggiunta alla revolving di cui sopra (disponibile per residui 500 mln $ su 850, Moody's), dice S&P che fa pure i conti: per le sole scadenze debitorie residue occorrono 367 mln $ nel 2019, 245 mln $ nel 2020 e 327 mln $ nel 2021.

Sempre che i conti di Frontier non si deteriorino troppo rapidamente, anche perché la revolving è committed, ed il suo pieno utilizzo è condizionato dalla mancata violazione di un covenant indicato da Moody's (la quale ritiene che almeno per i prossimi 4 trimestri la condizione dovrebbe essere rispettata)

"Moody's believes Frontier will maintain good liquidity over the next 12 months with $354 million of cash on hand at the end of 2018. In addition, the company had about $500 million available under its $850 million revolver after factoring in around $70 million of letters of credit issued under the revolver. Moody's expects the company will maintain a modest cushion on its leverage covenant over the next four quarters, including full availability on its revolver. In early 2018, Frontier amended the leverage covenant in its credit facility, which now sets a limit of 1.5x net first lien secured debt to EBITDA (as defined in the credit agreement); that limit decreases to 1.35x in 2020. A covenant breach could result in a loss of borrowing ability under the revolver."

Entrambe le agenzie ritengono che Frontier dovrebbe farcela a servire il debito e a ripagare quello in scadenza fino al 2021 compreso. Ma è alquanto dubbio se Frontier riuscirà a coprire il bond in scadenza nel 2022, emesso per 2,7 mld $ secondo Moody's ed S&P.

Anche perché, dicono sempre le agenzie, il leverage resterà molto alto, la capacità di emettere altri secured bond è limitata e il free cash flow generato è modesto.

Mentre S&P è più drastica sulle prospettive di Frontier (si veda il riquadro con il testo evidenziato), Moody's è più possibilista e ritiene che se la società riuscisse a dare seguito al drastico piano di taglio dei costi (ciò che, secondo l'agenzia, si potrà iniziare a valutare nella seconda parte del 2019) avrebbe qualche chance.

A meno di colpi di scena, come ad esempio se Frontier riuscisse a vendere qualche asset di pregio (sono cmq oggetto di pegno su azioni a favore delle banche e del debito secured first lien per circa l'86% della capacità di generazione dell'EBITDA di Frontier, come indicato da Moody's), è verosimile che i bond riprendano la loro discesa.

Il recovery atteso per S&P è al momento stimato al 35% per il debito unsecured e LGD4, ossia 30-50%, per Moody's.

Il link al press release di Moody's.

https://www.moodys.com/research/Moo...on-Frontiers-new-First-Lien-Senior--PR_396484

Allego il press release di S&P in versione integrale.
 

Allegati

Ultima modifica:
Alto