Per informazioni sulla pubblicità su questo sito web: advertising@quellicheinvestono.com

Benvenuti !

Imark

Administrator
Membro dello Staff
verissimo, lo dici ad una persona che ha iniziato ad appassionarsi gli investimenti grazie al modo in cui venivo trattato dal consulente della mia banca, che mi ha infarcito per anni di ciò che "conveniva" - ma a lui (gestioni, obbligazioni della/emesse dalla banca , etc. etc.). e che un po' risentito dal mio desiderio di "fai da te" pronunciò le storiche parole: "ad investire in aziende USA che fanno dei reverse split (Equinix) vedremo dove andrai a finire... le banche, invece, non ti deluderanno mai" (la mia banca è Unicredit...)
Beh, poteva anche andarti peggio, Paolo... :D :D

con il medico, in teoria, basta capire se è competente o no.

tranne magari che nelle storiacce che seguo io... :oops: (e questo è solo un esempio tra i titoli presenti su WS, in cui un po' di lavoro di ricerca svelerebbe la poca onestà che si nasconde dietro aziende che sono spesso proprio promosse sui forum...).

io comunque continuo a leggere volentieri certi analisti, salvo esserne anche critico, perchè sanno analizzare meglio i dati di chi li ignora a priori... diciamo che non disdegno il medico, depurato di ciò che deve dire per conflitto di interesse ;)

ma si parla di cose perlopiù inutili... meglio lasciare spazio ai 3d operativi.
Pure io, passerò la serata a dare una occhiata a qualche recovery analysis sui bond venezuelani. Estote parati. ;)

Le storiaccie richiedono una capacità di analisi ed un livello di competenza molto alto, tu sei fra quelli in grado di trarne profitto perché sei a quel livello, non sono in tantissimi ad essere in grado di tenerti dietro ;)
 

Il Conte Pedro

New member
Ciao Paolo!
Io sono riuscito a schiantarmi con le sub venete da pmc 20 a recovery... zero!
Per fortuna non avevo mediato esageratamente, e per fortuna avevo anche caricato le senior con cui ho compensato i loss.
Per quello mi sto rendendo conto che bisogna essere senza pietà nel stop lossare se si è arrivati alla conclusione di aver sbagliato (e se i prezzi confermano l'errore di valutazione).
E' difficilissimo, comunque, psicologicamente.
 

Imark

Administrator
Membro dello Staff
toc. toc. posso entrare sono un ignorante in tutto o è solo riservato agli esperti.
Ciao, benvenuto :) Ci mancherebbe soltanto che tu non possa entrare :D Siamo tutti ignoranti di qualcosa, io personalmente di molte cose (anche in materia finanziaria)
 

Wartburg_12

New member
Ciao Imark !! Felice di ri-leggerti qui, così come sono felice di vedere altri "nomi noti" !!!
Mi sono iscritto e Vi seguirò il più possibile, vorrei anche poter dare un aiuto (ma in titoli più 'soft' = l'HY lo lascio volentieri a chi è più 'scafato' di me !!!)
Ricordo che su Inv.Oggi avevamo fatto con te un thread sulle Tobacco Company ... ma avrei dovuto seguirlo io ... cosa che non ho fatto e tu non potevi certo gestitli tutti !! :cool::cool::cool:
Vediamo un pò ..... (y)(y)(y)(y)(y)
 

Imark

Administrator
Membro dello Staff
Benvenuto Flavio, qui siamo come il pulcino appena uscito dall'uovo, ogni aiuto è bene accetto :)
 

piano_b

Active member
Buongiorno e complimenti per il forum! Partecipo con piacere perché vedo commenti di qualità, analii e dati. Di polemica ce n'è già tanta in giro!

Grazie
 

JPKDike

New member
Salve a tutti. E' un po' che cercavo un posticino tranquillo dove scambiare idee ed esperienze e questo forum mi ha dato l'impressione giusta. Nessuno che vende corsi per il trading, niente sbruffoni che millantano guadagni a ogni svolta e che riempiono ogni spazio con grafici con mille mila indicatori, supporti, resistenze, gattini e scarabocchi vari cercando di predire il futuro.

Sono prima di tutto uno scrittore, ma siccome con la scrittura non si mangia, e un lavoro normale mi impediva di dedicarmi alla scrittura, grazie al trading porto la pagnotta in tavola e sono libero da preoccupazioni, posso scrivere come, quanto e quando mi pare, senza avere assilli o stare dietro alle bizze di editor ed editori.

Lavoro principalmente su forex e crypto, e se succede qualcosa di grosso vado forte sulle materie prime.
 

Tony

Well-known member
Salve a tutti. E' un po' che cercavo un posticino tranquillo dove scambiare idee ed esperienze e questo forum mi ha dato l'impressione giusta. Nessuno che vende corsi per il trading, niente sbruffoni che millantano guadagni a ogni svolta e che riempiono ogni spazio con grafici con mille mila indicatori, supporti, resistenze, gattini e scarabocchi vari cercando di predire il futuro.

Sono prima di tutto uno scrittore, ma siccome con la scrittura non si mangia, e un lavoro normale mi impediva di dedicarmi alla scrittura, grazie al trading porto la pagnotta in tavola e sono libero da preoccupazioni, posso scrivere come, quanto e quando mi pare, senza avere assilli o stare dietro alle bizze di editor ed editori.

Lavoro principalmente su forex e crypto, e se succede qualcosa di grosso vado forte sulle materie prime.
Salve. Uno scrittore che trada. Potrà confermare allora se sia vero che ne uccide più la penna (o la tastiera, come si vuole) che la spada. Bentrovato.
 

JPKDike

New member
Salve. Uno scrittore che trada. Potrà confermare allora se sia vero che ne uccide più la penna (o la tastiera, come si vuole) che la spada. Bentrovato.
Decisamente. Scrivere non fa bene alla salute. Posso stare mesi interi senza agire sul mercato e comunque non perdermi nulla; il mercato continua a girare e dietro a ogni occasione non sfruttata ce n'è sempre un'altra. Quindi una volta che uno sa cosa deve fare è tutto un gioco di attesa e tempismo.

La scrittura è l'esatto opposto. Ogni giorno devo scrivere, o meglio forzarmi a sedere davanti al pc, e molestare me stesso a mettere una frase dietro l'altra. Scrivere sarebbe il lavoro più bello del mondo se non ci fosse da scrivere. E ogni libro è una scommessa, impieghi mesi e mesi per finirlo, altri mesi per completarlo, e fino a quando non lo fai leggere non sai che destino avrà. E in tutto questo tempo nessuno che ti paga, nessuno con cui condividere le tue idee e le tue storie. A nessuno frega nulla di quello che scrivi fino a quando non hai finito.

E anche a quel punto, spesso e volentieri, quello che tu hai impiegato 12 mesi a finire, tra bestemmie e giornate di solitudine, i lettori se lo divorano in 3 giorni, nemmeno spendono una parola per dirti come era, al massimo cominciano da subito ad assillarti sulla data di uscita di quello dopo. E come dicevo nel post precedente, se dovessi campare con la scrittura in Italia vivrei sotto un ponte XD

E le persone che mi conoscono mi chiedono sempre perché invece di fare trading, e quindi dal loro punto di vista scommettere soldi come al casinò, non dedico tutto me stesso alla scrittura, che è qualcosa di tangibile, trovandomi un bell'editore che mi aiuti con le vendite. Quando invece è la scrittura a essere un terno al lotto e il trading a essere tangibile e qualcosa su cui posso sempre contare senza rischiare nulla.

Alla fine spiegarglielo non è possibile, e restano dell'idea che campo con i miei libri, e i soldi in eccesso li brucio nel trading come la gente che gioca alle slot dal tabaccaio.
 
Alto