Per informazioni sulla pubblicità su questo sito web: advertising@quellicheinvestono.com

Cambio banca si ! ... ma quale ?!?

Magician

Well-known member
Avete info/commenti su SAXO bank ?


Ciao, non ho informazioni dirette.
Mi hanno detto che è in completa evoluzione nell'ultimo anno.
Che il suo punto di forza era l'azionario, cambi e derivati e che tramite un'acquisizione ora cerca di colmare la lacuna nell'obbligazionario.
Molto professionali, ma mediamente più costosi delle banche on-line
 

Pietro Maule

Active member
Ciao, non ho informazioni dirette.
Mi hanno detto che è in completa evoluzione nell'ultimo anno.
Che il suo punto di forza era l'azionario, cambi e derivati e che tramite un'acquisizione ora cerca di colmare la lacuna nell'obbligazionario.
Molto professionali, ma mediamente più costosi delle banche on-line

Grazie Magician.
Li ho contattati e stanno definendo una partnership con Banca Generali , che consentirà di aprire un c/c italiano, sarà operativa entro fine anno.
Quindi ad oggi si può solo aprire il c/c con Saxo DK, molto più costoso. Conviene aspettare.
 

Mabvlox

Active member
Visto che avevo aperto la discussione, mi pare doveroso aggiornarvi sugli sviluppi, innanzitutto con la sola imposizione delle mani... per dirla alla mago Oronzo, e facendo presente al funzionario di ISP che segue (a debita distanza) la mia posizione finanziaria, che a causa dei disagi e dei costi elevati che ISP applica, avrei valutato la chiusura del conto e la migrazione verso altra banca... sono riuscito ad ottenere la riduzione delle commissioni allo 0,19 per un anno e poi si ritratta.

Il motivo per cui sono restato con ISP è dovuto a vari fattori, premetto che dopo aver contattato diverse banche on line, spiegato che opero prevalentemente su obbligazioni anche in valuta, e mi son sentito rispondere che quella no, manca il kid... quelle si ma solo OTC, quelle non credo, dovrei sentire... etc. avevo optato per Banca Sella, che mi è sembrata la più adatta al mio profilo e per le mie esigenze, solo che la sede fisica più vicina è a circa un'ora di auto da casa mia... decisamente scomoda.

Poi la questione dei malfunzionamenti sulla piattaforma pare si siano risolti, ed ora l'home banking pare decisamente più stabile e funzionale, consente le modifiche degli ordini inseriti senza doverli annullare, si può tornare ad operare coi conti in valuta... etc.
 

Mabvlox

Active member
Avevo cantato vittoria troppo presto, sono ripresi i problemi tecnici, non visualizzo più i titoli in portafoglio ed il patrimonio si è praticamente dimezzato, ho provato a contattare l'assistenza tramite il N° verde ... dopo 5 minuti in attesa ho riattaccato, sono dei buffoni
 

Monferrato

Active member
Avevo cantato vittoria troppo presto, sono ripresi i problemi tecnici, non visualizzo più i titoli in portafoglio ed il patrimonio si è praticamente dimezzato, ho provato a contattare l'assistenza tramite il N° verde ... dopo 5 minuti in attesa ho riattaccato, sono dei buffoni
È successo anche a me ieri, mezz'ora al telefono, mi ha fatto il reset. Uno schifo di banca. Iwbank e binck (che nel frattempo è passata a Saxo) tutta la vita, pur con i loro problemucci sporadici
 
Ultima modifica:

pietropanz

Well-known member
Se posso aggiungere la mia esperienza dopo essere passato come cliente, anche per motivi professionali, in diverse banche, che non elenco tutte perché nel corso degli anni si sono aggiornate qualche volta in meglio, oppure in peggio, faccio un riepilogo dell'esperienza con quelle on-line con le quali ho operato e opero negli ultimi anni.

A iniziare da Banca della Rete (ora Banca Sara), poi Fineco, IWBank e, BinckBank nella mia personale classifica metterei come peggiore IWBank e come migliore Fineco.

Della prima non parlo essendo passati troppi anni da quando l’ho lasciata.

All’esordio IWB era ottima sia per l’OTC sia per il trading sia su Piazza Affari sia sul TLX.

Quando è stata assorbita da UBI Banca, c’è stato un cambio radicale quale aumento dei costi, errori nei conteggi, difficoltà OTC e soprattutto enormi problemi nella comunicazione.

Mesi per avere delle risposte, quando arrivavano!

Per chiudere i due conti che avevo con loro, ho impiegato tre anni, con relative arrabbiature.

Bink buona ma con dei limiti, tutto sommato relativi, e con un ottimo servizio clienti.

Infine Fineco con un ottima piattaforma, buona comunicazione, buon servizio bancario tramite Unicredit, ma con uno scarso servizio OTC.
 

Cimabue

Active member
A distanza di quasi un anno dal'ultimo intervento, ci sono novità?
Mi stavo arrangiando con il tol di Poste Italiane, che ha una piattaforma essenziale (per usare un eufemismo), ma mi hanno comunicato che cessano il servizio al 31/12/2020.
Ho provato a contattare Binck, ma mi hanno risposto via email che non accettano l'apertura di nuovi conti.
WeBank prevede l'installazione di SW e quindi non fa per me.
IWBank ho letto pareri contrastanti: qualcuno ha esperienze recenti?
Stavo guardando pure Directa (anche se è una sim e non una banca), ma mi frena il limite della garanzia per la liquidità: mi sto ponendo un falso problema? qualcuno di voi ha esperienza diretta di questa sim?
 

_soppa_

Well-known member
io uso directa da oltre 10 anni ma per le cose piccole (un po' di scalping su nasdaq/amex quando ho tempo), quindi il problema della garanzia sulla liquidità non me lo sono mai posto. Posso dire che per la mia esperienza sono sempre stati precisi e disponibili sia in caso di problemi sia in caso di nuovi censimenti titoli.
Il "malloppo" è su intesa, che vorrei mollare ma ho paura di finire peggio (ci hanno messo 10 giorni per censire un titolo, senza kiid o minacci di portare via tutto e chiudere 4 cc non ti fanno comprare il bond ecc... non ne posso più).

Perciò mi accodo anche io alla richiesta, guardavo mediolanum, qualcuno ha opinioni fresche?
 

Mabvlox

Active member
Anche se di recente mi hanno fatto una proposta vantaggiosa per passare a CariParma "Crédit Agricole" alla fine, e per forza maggiore son rimasto con ISP... con la loro piattaforma non sarei riuscito a trattare i bond che ho in portafoglio... ho scoperto che con l'HB di CariParma potete operare solo con il MOT... da non credere.
 

condor74

Moderatore
Membro dello Staff
Io ho Sella, non mi trovo male, piattaforma trading forse poco intuitiva e un po' macchinosa, bond da integrare con otc
 

Tony

Well-known member
Io ho Sella, non mi trovo male, piattaforma trading forse poco intuitiva e un po' macchinosa, bond da integrare con otc
E' ottima per alcune cose, tipo il pink sheets Usa, tutta l'equity. Sui bond sinceramente non ho idea di quanto possa essere ricca.

Per il bond il top del top mondiale è UBS CH, ma poi devi dichiarare il conto sul riquadro RW ed interagire con il commercialista per la dichiarazione dei redditi da capitale, perché lì sei lordista.
 

_soppa_

Well-known member
so di ubs ch ma operando da un conto familiare dovrei poi convincere chi si occupa della fiscalità in famiglia a farlo, cosa impossibile 😅

@condor74 perdona l'ingenuità ma cosa significa "integrare con OTC"? Io di solito opero su mot o tlx ma capita spesso di trovare bond interessanti su lux o germania, ma mi bloccano per mancanza di kiid... Si riesce a superare questo limite con sella?

Piattaforma poco intuitiva capirai, se uso quella di isp posso usare tutto :)
 

condor74

Moderatore
Membro dello Staff
so di ubs ch ma operando da un conto familiare dovrei poi convincere chi si occupa della fiscalità in famiglia a farlo, cosa impossibile 😅

@condor74 perdona l'ingenuità ma cosa significa "integrare con OTC"? Io di solito opero su mot o tlx ma capita spesso di trovare bond interessanti su lux o germania, ma mi bloccano per mancanza di kiid... Si riesce a superare questo limite con sella?

Piattaforma poco intuitiva capirai, se uso quella di isp posso usare tutto :)

In passato sono sicuro di aver acquistato bond OTC tramite ordine telefonico anche se negli ultimi 2 anni ho operato meno sui bond. In questo senso integro l'acquisto su mot e etlx con OTC.

Nella mia esperienza Bink è superiore, ma non sapevo che non facessero aprire nuovi conti. Io ho un conto che movimento poco, ma a questo punto può tornare utile
 

Cimabue

Active member
Sono ancora in corso di valutazione, sto provando demo, valutando a quali mercati posso accedere con le varie piattaforme e nel contempo faccio i conti della serva parametrati alle mie esigenze.
Su Banca Sella ho trovato (come al solito) pareri discordi e, in alcuni casi, perfino trancianti (fol).
Nel frattempo ho scoperto di avere un paio di banche convenzionate Directa quasi sotto casa.
Lunedì approfondisco il discorso modalità / costi di questo conto di appoggio.
Da quel che ho capito se operassi con Directa mantenendo fondi e titoli in un conto aperto presso una banca convenzionata sarebbe la banca a dover rispondere nei miei confronti di fondi e titoli: è corretto?
Se così fosse, fondi e titoli godrebbero delle stesse garanzie derivanti dall'apertura di un normale conto trading bancario, sbaglio?
 

Cimabue

Active member
Ritorno sull'argomento dopo aver approfondito, chiesto chiarimenti e provato qualche piattaforma in demo.
Ovviamente le sotto esposte considerazioni valgono solo per le MIE esigenze personali, precisando che
1) la mia operatività non necessita di piattaforme "evolute"
2) faccio, salvo casi eccezionali, una media di soli 10/15 eseguiti al mese.
Bene, fra le banche da me "indagate" (fineco, intesa, webank, iwbank, binck bank, popolare di sondrio, e banca sella) la migliore per condizioni pare essere Banca Sella: conto Trader (unico costo €15 a trimestre, ma che diventa gratuito con almeno 5 trades a trimestre), piattaforma SellaXtrading (essenziale, ma sempre gratuita), commissioni come da allegato.
Tuttavia, sempre per le MIE esigenze personali, una grossa pecca di Banca Sella é il fatto che applica costi per l'accredito dei dividendi esteri.
"Se il controvalore del dividendo incassato è tra 10,01 e 51,65 euro, il costo è di 1,81 euro.
Se il controvalore invece è superiore ai 51,65 euro, il costo applicato da Banca Sella è pari a 8,50 euro."

Quindi se operate anche solo con ETF obbligazionari aventi domicilio fiscale estero ed a distribuzione, tenete conto di questa condizione.
Personalmente, in caso decidessi di aprire un conto trader con Banca Sella, magari proverei a prima sondare se questa clausola è contrattabile.
Inoltre, come già scritto da qualche utente più sopra, l'operatività otc è solo telefonica.
In alternativa solo Directa ha, sempre per le MIE esigenze personali, costi/commissioni migliori (https://www.directa.it/commissioni/commissioni.html), tuttavia va precisato che non è una banca ma una sim che, come tale, ha quindi garanzie specifiche sul capitale depositato (https://www.directa.it/pub2/it/trasparenza/garanzie.html).
E' pur vero che a Directa si può collegare un conto di appoggio con una delle tante banche convenzionate, ma in questo caso il conto d'appoggio ha ovviamente costi in aggiunta, determinati dalla banca fisica di appoggio.
Disclaimer: il mio intento è ovviamente solo quello di rappresentare le mie personali considerazioni sulla mia personale indagine di mercato relativa alle mie personali esigenze.
 

Allegati

  • COND_C_TRADER_05_09_2019 (4).pdf
    375,2 KB · Visite: 0

Cimabue

Active member
Nel caso qualche utente, come me, utilizzasse la piattaforma TOL di Poste Italiane (che verrà dismessa il 31/12/2020) segnalo quanto apparso sul sito Banca Sella (da Poste finora solo conferme verbali, non c'è ancora niente sul loro sito).

 
Alto