Per informazioni sulla pubblicità su questo sito web: advertising@quellicheinvestono.com

Consiglio su un broker

sam426

Member
Buonasera a tutti.
Quasi 3 mesi orsono ho aperto un conto con un broker (di cui non farò il nome per non influenzare nessuno) che autogestisce il mio PTF tramite consulente. Ho cominciato con i canonici 250€. Poi, siccome il consulente mi piace(va) tantissimo, ho deciso di aprire un conto "SILVER" con deposito ulteriore di 5k (pagamento avvenuto tramite COINBASE). Seguono subito risultati eccezionali (+10k in 2 mesi) per poi "precipitare" il tutto con una operazione sbagliata su una materia prima ma il profitto resta accettabile (circa il 30%). Chiedo un prelievo per essere più sicuro e tranquillo ma nel frattempo il sito cambia (di una sola lettera) il proprio dominio. Dopo un paio di settimane di assenza mi ricontatta il consulente (impossibilitato ad operare causa covid) e mi dà le nuove coordinate per l'accesso e che se voglio prelevare posso farlo su tutto il capitale, cosicchè ripartire, eventualmente, a Settembre più decisi e convinti con una maggiore e completa fiducia. Sono giunto al punto: per prelevare mi dice che dovrei depositare il 26,2% di tasse sul conto deposito (circa 800€) del mio profitto (circa 3k) per avere la somma sul mio conto bancario reale. A detta loro, è una pratica da fare perchè le tasse le pagano loro. Il deposito/trasferimento sul mio conto (del broker) avverrebbe sempre tramite COINBASE. E' una pratica lecita e fattibile ? Chiedo a voi pesperti e saggi perchè non ho idea e non vorrei aggiungere, eventualmente, la beffa al danno. Il mio cuore ed il mio istinto mi indicano di dare fiducia ma è una pratica che non ho mai approfondito e che mi si presenta per la prima volta lungo la mia strada...
Grazie anticipatamente per i consigli e dritte che arrivranno.

P.S. la società, tra le altre cose, ha licenza per operare in Italia (CONSOB) e CYSEC
 

Tony

Well-known member
Buonasera a tutti.
Quasi 3 mesi orsono ho aperto un conto con un broker (di cui non farò il nome per non influenzare nessuno) che autogestisce il mio PTF tramite consulente. Ho cominciato con i canonici 250€. Poi, siccome il consulente mi piace(va) tantissimo, ho deciso di aprire un conto "SILVER" con deposito ulteriore di 5k (pagamento avvenuto tramite COINBASE). Seguono subito risultati eccezionali (+10k in 2 mesi) per poi "precipitare" il tutto con una operazione sbagliata su una materia prima ma il profitto resta accettabile (circa il 30%). Chiedo un prelievo per essere più sicuro e tranquillo ma nel frattempo il sito cambia (di una sola lettera) il proprio dominio. Dopo un paio di settimane di assenza mi ricontatta il consulente (impossibilitato ad operare causa covid) e mi dà le nuove coordinate per l'accesso e che se voglio prelevare posso farlo su tutto il capitale, cosicchè ripartire, eventualmente, a Settembre più decisi e convinti con una maggiore e completa fiducia. Sono giunto al punto: per prelevare mi dice che dovrei depositare il 26,2% di tasse sul conto deposito (circa 800€) del mio profitto (circa 3k) per avere la somma sul mio conto bancario reale. A detta loro, è una pratica da fare perchè le tasse le pagano loro. Il deposito/trasferimento sul mio conto (del broker) avverrebbe sempre tramite COINBASE. E' una pratica lecita e fattibile ? Chiedo a voi pesperti e saggi perchè non ho idea e non vorrei aggiungere, eventualmente, la beffa al danno. Il mio cuore ed il mio istinto mi indicano di dare fiducia ma è una pratica che non ho mai approfondito e che mi si presenta per la prima volta lungo la mia strada...
Grazie anticipatamente per i consigli e dritte che arrivranno.

P.S. la società, tra le altre cose, ha licenza per operare in Italia (CONSOB) e CYSEC
Antonio, a me il cuore e l'istinto non dicono nulla, ma il naso mi dice che il modus operandi di questa gente mi pare quello dei truffatori. Tutti i dettagli di questa storia, per come li racconti, mi paiono illegali.

I siti che cambiano di una sola lettera il dominio sono quelli sequestrati (o in odore di sequestro) da parte della polizia postale dopo la denuncia di qualcuno e con questo escamotage i titolari continuano a fare la loro attività indisturbati.

Prova del nove: digli che vuoi prelevare tutto meno le ipotetiche "tasse" sull'ipotetico "gain" (a proposito hai mai visto un soldo su di un conto o i gain te li ha raccontati il consulente ?) per verificare che sia tutto in ordine. Avrebbe senso no ? Tu gli lasci quei soldi e ti riprendi il resto. A settembre se ne riparla.

Se la risposta fosse: non si può fare, avrai avuto la prova provata che si tratta di poco di buono che cercano di sfilarti di tasca ancora qualche centinaia di euro.

Poi mi dici come mai uno che ha fatto il tuo lavoro si ficca in una faccenda del genere. E' un tanfo che dovresti sentire a naso.
 

sam426

Member
Verissimo, prof. Grazie mille. E' che in questo periodo mi sento molto "emozionato" ed in cerca di fortuna in qualsiasi cosa mi accada sotto le mani e sotto agli occhi. Sono particolarmente incline a metabolizzare positivamente quel che mi accade. La visione positiva ed ottimistica mi rende fin troppo vulnerabile e fuori dai binari della realtà, talune volte. Hai sempre parole sagge e risolute...🤗
Buona serata :D

P.S. cosa mi consigli di fare, eventualmente ce ne fosse bisogno, per recuperare quello che ho già depositato ?
 

Tony

Well-known member
Verissimo, prof. Grazie mille. E' che in questo periodo mi sento molto "emozionato" ed in cerca di fortuna in qualsiasi cosa mi accada sotto le mani e sotto agli occhi. Sono particolarmente incline a metabolizzare positivamente quel che mi accade. La visione positiva ed ottimistica mi rende fin troppo vulnerabile e fuori dai binari della realtà, talune volte. Hai sempre parole sagge e risolute...🤗
Buona serata :D

P.S. cosa mi consigli di fare, eventualmente ce ne fosse bisogno, per recuperare quello che ho già depositato ?
Fai quella prova del nove, vedi se con la prospettiva di riportargli quello ed altro riesci a rubare in casa dei ladri per riprenderti il tuo. Magari prometti il futuro investimento di grosse somme un domani se tutto funzionasse con la restituzione. Ovviamente, una volta recuperato il tuo, se mai ti riuscisse, dileguati.

Dopo, se come probabile non ti avranno dato nulla, fai una ricerca in rete con il nome di questi signori e vedi se per caso non fossi il solo e se ci fossero denunce/querele già presentate da altri con i quali eventualmente fare gruppo avendo un unico avvocato penalista come referente per la vicenda.
 

accident

Well-known member
Buonasera a tutti.
Quasi 3 mesi orsono ho aperto un conto con un broker (di cui non farò il nome per non influenzare nessuno) che autogestisce il mio PTF tramite consulente. Ho cominciato con i canonici 250€. Poi, siccome il consulente mi piace(va) tantissimo, ho deciso di aprire un conto "SILVER" con deposito ulteriore di 5k (pagamento avvenuto tramite COINBASE). Seguono subito risultati eccezionali (+10k in 2 mesi) per poi "precipitare" il tutto con una operazione sbagliata su una materia prima ma il profitto resta accettabile (circa il 30%). Chiedo un prelievo per essere più sicuro e tranquillo ma nel frattempo il sito cambia (di una sola lettera) il proprio dominio. Dopo un paio di settimane di assenza mi ricontatta il consulente (impossibilitato ad operare causa covid) e mi dà le nuove coordinate per l'accesso e che se voglio prelevare posso farlo su tutto il capitale, cosicchè ripartire, eventualmente, a Settembre più decisi e convinti con una maggiore e completa fiducia. Sono giunto al punto: per prelevare mi dice che dovrei depositare il 26,2% di tasse sul conto deposito (circa 800€) del mio profitto (circa 3k) per avere la somma sul mio conto bancario reale. A detta loro, è una pratica da fare perchè le tasse le pagano loro. Il deposito/trasferimento sul mio conto (del broker) avverrebbe sempre tramite COINBASE. E' una pratica lecita e fattibile ? Chiedo a voi pesperti e saggi perchè non ho idea e non vorrei aggiungere, eventualmente, la beffa al danno. Il mio cuore ed il mio istinto mi indicano di dare fiducia ma è una pratica che non ho mai approfondito e che mi si presenta per la prima volta lungo la mia strada...
Grazie anticipatamente per i consigli e dritte che arrivranno.

P.S. la società, tra le altre cose, ha licenza per operare in Italia (CONSOB) e CYSEC
Antò, con tutto il rispetto:
capisco Astaldi, capisco il Venezuela, capisco Abengoa, mò ci metti pure il broker farlocco cipriota o neocongolese.
Poi non ti venire a lamentare e cerchi protezione da scelte a dir poco improvvide.

A questo punto ( con i tuoi soldi - pure quelli guadagnati col duro lavoro- puoi farci quello che vuoi) se decidi di tentare la Dea bendata, perchè affidarsi a qualche "Mago della finanza" conosciuto su internet e non andare al Casinò?
Ti fai una passeggiata a Montecarlo, tenti la Fortuna, lanci la monetina sul rosso o sul nero e ammèn

si ça va....... ça va....... si ça va pas.........

te lo dico pubblicamente con affetto , ci mancherebbe eh!
;)
 
Ultima modifica:

sam426

Member
C'hai ragione Augù (sei uno spettacolo 😁)...quanta verità...mi sento proprio un coglione...:sleep:
Grazie per i preziosissimi consigli...è un mondo inesplorato per me ed in una situazione di "attesa" è facile cadere in "tentazioni" 😓
Scusatemi, cercherò di stare più attento...in primis per non rompere a voi e poi per una questione di dignità e crescita personale, oltre a quella econimica
 
Ultima modifica:

Tony

Well-known member
Augurandomi che la cosa si sistemi, abbiamo avuto anche qui il presunto broker cipriota che voleva mettere un banner come pubblicità sul sito. Dico presunto perché non avevo alcuna voglia di verificare l'effettività della licenza cipriota, magari era vera.

Un signore dal cognome balcanico (bulgaro, macedone, chissà) e dall'inglese piuttosto improbabile mi contattò sulla mail offrendomi qualche spiccio alla bisogna.

Declinai facendo presente che avevamo pochi forumisti interessati alle cryptovalute (loro puntavano su quelle). Il tipo scrisse forse 5-6 mail, insistendo nel proporsi, risposi al primo paio, poi lasciai perdere visto che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Poi capì che non c'era trippa per gatti e lasciò perdere.

Da venditore pubblicitario in molti anni ho collezionato un solo insoluto su di una vendita, da un corregionale. In realtà fu colpa di Panorama: avevano accettato le sue inserzioni che comparvero sul settimanale e mi ero detto che verosimilmente la concessionaria Mondadori - una società del gruppo - doveva aver fatto qualche verifica sulla solvibilità dell'acquirente.

Finì che il tipo non pagò né Panorama né il sottoscritto.
 

sam426

Member
Augurandomi che la cosa si sistemi, abbiamo avuto anche qui il presunto broker cipriota che voleva mettere un banner come pubblicità sul sito. Dico presunto perché non avevo alcuna voglia di verificare l'effettività della licenza cipriota, magari era vera.

Un signore dal cognome balcanico (bulgaro, macedone, chissà) e dall'inglese piuttosto improbabile mi contattò sulla mail offrendomi qualche spiccio alla bisogna.

Declinai facendo presente che avevamo pochi forumisti interessati alle cryptovalute (loro puntavano su quelle). Il tipo scrisse forse 5-6 mail, insistendo nel proporsi, risposi al primo paio, poi lasciai perdere visto che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Poi capì che non c'era trippa per gatti e lasciò perdere.

Da venditore pubblicitario in molti anni ho collezionato un solo insoluto su di una vendita, da un corregionale. In realtà fu colpa di Panorama: avevano accettato le sue inserzioni che comparvero sul settimanale e mi ero detto che verosimilmente la concessionaria Mondadori - una società del gruppo - doveva aver fatto qualche verifica sulla solvibilità dell'acquirente.

Finì che il tipo non pagò né Panorama né il sottoscritto.
Incredibile prof...esperienze e messaggi che ognuno di noi dovrebbe cogliere e fare tesoro. Grazie :) 😘
Secondo me, è stata un'incredibile "delusione" per te...e forse riesco a capire...
 
Ultima modifica:

Tony

Well-known member
Incredibile prof...esperienze e messaggi che ognuno di noi dovrebbe cogliere e fare tesoro. Grazie :) 😘
Secondo me, è stata un'incredibile "delusione" per te...e forse riesco a capire...
Eccerto, una lezione di vita: vatti a fidare della Mondadori. Si provò ad avviare un recupero crediti con l'avv. civilista, ma si scoprì subito che c'era ben poco su cui rivalersi. Si rinunciò e si azzerò il valore del credito a bilancio, sarebbe stata più la spesa che la resa.
 
Alto