Per informazioni sulla pubblicità su questo sito web: advertising@quellicheinvestono.com

Dieci anni di valori immobiliari in Italia (secondo l'ufficio studi di Tecnocasa)

accident

Well-known member
Confermo la bontà del dato almeno nella mia città, Napoli.
La differenza di un - 40 e' rilevante e si fa sentire.
Ovvio che si tratti di una media sull'intera città.
Quartieri periferici e centro storico hanno risentito di più.
Zona collinare ( Vomero) , Napoli panoramica ( via Posillipo e via Manzoni) e zona Napoli " bene" ( Chiaia , Mergellina) hanno risentito di meno ma un - 30% sui massimi del 2008 ci sta tutto.
Sono convinto che ci vorrà un bel lustro per rivedere i prezzi del 2008, se mai li rivedremo.
 

Imark

Administrator
Membro dello Staff
Confermo la bontà del dato almeno nella mia città, Napoli.
La differenza di un - 40 e' rilevante e si fa sentire.
Ovvio che si tratti di una media sull'intera città.
Quartieri periferici e centro storico hanno risentito di più.
Zona collinare ( Vomero) , Napoli panoramica ( via Posillipo e via Manzoni) e zona Napoli " bene" ( Chiaia , Mergellina) hanno risentito di meno ma un - 30% sui massimi del 2008 ci sta tutto.
Sono convinto che ci vorrà un bel lustro per rivedere i prezzi del 2008, se mai li rivedremo.
Come sai vivo all'estero da qualche anno, ma per le città che seguo un po', seppure a mezzo internet, tutto sommato mi tornano quelle percentuali. Peraltro Tecnocasa mi risulta essere molto sul mercato, la loro politica è generalmente quella di essere restii ad intermediare la vendita su corrispettivi richiesti distanti da valori di mercato
 

ginestra

Well-known member
Se poi paragoni l andamento dell immobiliare usa dal 2009 al oggi ....
chi vuoi che le compri le case in italia
la nuova generazione di trentenni non ha uno stipendio tale da sostenere un mutuo ; ai precari la banca non lo concede ;
i figli che ereditano le seconde case svendono data la tassazione iniqua .
Mi chiedo quale elemento positivo in futuro possa invertire l andamento del mk immobiliare italiano
una ripresa economica in italia ?
la bce compra case ?
 

mirkosalva

Armchair migrant
Se poi paragoni l andamento dell immobiliare usa dal 2009 al oggi ....
chi vuoi che le compri le case in italia
la nuova generazione di trentenni non ha uno stipendio tale da sostenere un mutuo ; ai precari la banca non lo concede ;
i figli che ereditano le seconde case svendono data la tassazione iniqua .
Mi chiedo quale elemento positivo in futuro possa invertire l andamento del mk immobiliare italiano
una ripresa economica in italia ?
la bce compra case ?

I migranti afrikans, saranno loro la svolta del mercato immobiliare Italico...
...quando le case costeranno 5€ al mq. 🤪
Oppure l'inflazione, non ravviverà i prezzi degli immobili in termini reali, ma almeno nominalmente sembrerà che i prezzi crescano.
 
Ultima modifica:

ginestra

Well-known member
Dai che forse:
ce la faranno forse a far ripartire il mattone Italico.

Anche se la demografia Italica pare non lasciare scampo, speriamo vengano tutti a vivere a Bologna. :D

controbilanciati, almeno nel breve ( sempre che sia breve :unsure: ) , dal calo della richiesta di affitti nel commerciale , vacanze e studenti
chi vuole mettere a reddito un immobile in italia come fa' ? la tassazione di una seconda casa , nonche' quelle d'acquisto , le conosci...
se rimane sfitto sono costi .
vediamo quest'anno come organizzeranno il corso di studi le universita' ; molte lezioni si terranno online . nel dubbio gli studenti potrebbero preferire universita piu vicine . l impoverimento degli italiani poi creera delle belle occasioni di acquisto .
nei piccoli paesi di provincia le case non hanno piu mercato .
 

mirkosalva

Armchair migrant
controbilanciati, almeno nel breve ( sempre che sia breve :unsure: ) , dal calo della richiesta di affitti nel commerciale , vacanze e studenti
chi vuole mettere a reddito un immobile in italia come fa' ? la tassazione di una seconda casa , nonche' quelle d'acquisto , le conosci...
se rimane sfitto sono costi .
vediamo quest'anno come organizzeranno il corso di studi le universita' ; molte lezioni si terranno online . nel dubbio gli studenti potrebbero preferire universita piu vicine . l impoverimento degli italiani poi creera delle belle occasioni di acquisto .
nei piccoli paesi di provincia le case non hanno piu mercato .

Sugli affitti che ne risentiranno causa Coviddì è probabile, ma non durerà per sempre. Tra 1 anno da oggi il Coviddì avrà veramente fatto sì che molti/tutti stiano a casa loro e facciano solo lezione online? :unsure:
A me pare una cosa strana, ma può pure essere.

I piccoli paesi e le provincie meglio starne alla larga. Lì veramente è meglio abbandonare ogni speranza di ripresa.

L'unica è puntare sulle città grandi dove c'è lavoro e servizi e dove quindi tendono un po' a volersi spostare tutti, considerando anche che i mezzi pubblici Italici sono il cesso d'Europa, quindi se stai in provincia arrivare in città senz'auto non è banale.

La demografia Italica purtroppo resta impietosa.
E del resto lo capisco, io se vivessi in Germania da lavoratore o a Malta/Panama/Thai da rentier avrei già fatto un secondo figlio. Qui in Italia onestamente non ne vedo la ragione, paese family UNfriendly, solo tasse, vessazioni problemi, puzza di orina.
Sono curioso di vedere la tanto decantata sQuola Italica cominciando dall'asilo pubblico dove andrà mia figlia, forse, se gli insegnanti non scioperano pro Coviddì.
 

_soppa_

Moderatore
Membro dello Staff
mi sa un po' del classico parapiglia tirato fuori per bruciare sul nascere la cosa, stiamo a vedere.
Peraltro presenta chiari vincoli di incostituzionalità a mio avviso, oltre che di fattibilità.

L'unica cosa certa per ora è che sia un'ottima freccia all'arco degli anti europeisti.
 

ginestra

Well-known member

Prematuro preoccuparsi?
Secondo me no.

al di la' della fattibilita' ecc ecc bisogna vedere come influenzera' l acquirente che se non acquista per necessita' , preferisce aspettare od acquistare in base alla classe energetica .. si ampliera' la forchetta dei prezzi in base a tale parametro in un mercato gia depresso .
il mercato dell' auto potrebbe fare da esempio ? prova a rivendere un diesel anche euro 6...
 

_soppa_

Moderatore
Membro dello Staff
al di la' della fattibilita' ecc ecc bisogna vedere come influenzera' l acquirente che se non acquista per necessita' , preferisce aspettare od acquistare in base alla classe energetica .. si ampliera' la forchetta dei prezzi in base a tale parametro in un mercato gia depresso .
il mercato dell' auto potrebbe fare da esempio ? prova a rivendere un diesel anche euro 6...
momentaneamente il diesel lo vendi appena metti l'annuncio vista la carenza che c'è sul nuovo 😅 E anche prima dove non ci sono restrizioni lo vendevi easy, fuori dalle grandi città nessuno si fa problemi.

Per esperienza nelle compravendite immobiliari degli ultimi 5 anni a NESSUNO interessa la classe energetica, almeno a Milano o in centri di villeggiatura dove sia la location a guidare principalmente il prezzo. Necessità o meno. Fuori invece diversi amici accasati di recente in stabili piccoli o bi/unifamiliari sono più interessati, ma per nessuno mi è parso fosse dirimente, però lì è solo acquisto per necessità di solito.
 

_soppa_

Moderatore
Membro dello Staff
ripeto, è da vedere come passerebbe la cosa, e lo Stato non può permettersi che le banche chiudano i rubinetti su un numero così alto di immobili.

Conta inoltre che la storia del "non paghi ti pignoro la casa" è vera quasi solo sulla carta, e che soprattutto le banche hanno comunque più vantaggio a incassare gli interessi che a rivendere l'immobile stesso che esigono a garanzia.
 
Alto