Per informazioni sulla pubblicità su questo sito web: advertising@quellicheinvestono.com

Esperienze di vita all'estero degli expat fiscali (e non)

Bezimen

Active member
Ieri notte davvero ho avuto una brutta impressione passeggiando con amici qui a Marsaskala. Un silenzio assoluto, 4 gatti per strada, ristoranti e caffé già in chiusura neanche alle 23:00 e comunque semivuoti, anche all'aperto.

Rispetto a qualche settimana fa, prima delle mie due settimane in Italia, quando si respirava ottimismo e c'era una maggiore vivacità, ieri sera umore plumbeo.

Credo sia dovuto al mezzo fiasco del vaccino qui dove gli adulti si erano vaccinati davvero in massa, sperando con ciò in un rapido ritorno alla normalità che invece purtroppo non si è verificato.

Oggi sulla spiaggia più bella di Malta, a Ghadira, dove in altri anni dovevi essere arrivato alle sette di mattina per trovare un posto libero per l'auto da qualche parte nei dintorni, alle otto nel piazzale piccolo appena dietro la spiaggia - il posto più ambito, sempre pieno giorno e notte - erano parcheggiate 3 macchine su 12 posti disponibili.

La spiaggia libera semideserta, roba da ottobre inoltrato in altri anni, i tre chioschi di questa spiaggia chiusi fino alle dieci passate. Tanto eravamo davvero in quattro gatti. Turisti stranieri neanche l'ombra, qualche residente estero che lavora a Malta, qualche maltese.

A Malta la spiaggia libera di Ghadira è la parte migliore della spiaggia, la più pulita (il governo la fa pulire tutte le mattine in estate alle sei) ed è normalmente molto ambita. Negli stabilimenti balneari tutti attorno solo la prima fila impegnata, dietro il vuoto.

In altri tempi è capitato a me che sono mattiniero di essere lì alle sette (ma non nel cuore di agosto... allora sarebbe stato impossibile) per prendere l'ombrellone anche per amici, e si beccava comunque la quarta fila, la terza se tutto andava bene.

Chiedo se sia così anche in Italia oppure se questa fase di demoralizzazione (non saprei come altro chiamarla) sia un fenomeno solo maltese.

Sono stato a Camogli a fine luglio e la spiaggia libera era piena ed affollata, con ingressi comunque contingentati. Meno gente a ponente ad inizio agosto, ma Cogoleto non è Camogli quanto ad appeal... ieri a Punta Chiappa (Camogli) si stava abbastanza comodi per essere il 16 agosto, ma raggiungere la punta non è comodissimo se non si ha una barca. A San Rocco di Camogli parecchia gente (festa del cane) e quasi tutti in mascherina anche all'aperto
 

Tony

Well-known member
Quiz linguistico per aspiranti residenti maltesi. Quale sofisticata parola italiana deriva dall'arabo (e dunque anche dal maltese) imqaret, che indica un tipo di dolce ? Pronuncia: imharett

 

Tony

Well-known member
Quiz linguistico per aspiranti residenti maltesi. Quale sofisticata parola italiana deriva dall'arabo (e dunque anche dal maltese) imqaret, che indica un tipo di dolce ? Pronuncia: imharett

La parola è: il manicaretto
 

1966

Member
Quiz linguistico per aspiranti residenti maltesi. Quale sofisticata parola italiana deriva dall'arabo (e dunque anche dal maltese) imqaret, che indica un tipo di dolce ? Pronuncia: imharett


Potrebbe essere manicaretto?
 

Tony

Well-known member
Come funziona per i viaggiatori destinazione Malta: provenienza dalla lista rossa e dalla lista "profondo rosso" (per questi ultimi recente revisione delle regole sulla modalità di richiesta del permesso di entrare a Malta)

 

ginestra

Well-known member
vacanze in sardegna :fino a meta' settembre pienone ma pochi disquidi per imbarcarsi sul traghetto
al rientro non hanno controllato nemmeno il pass...

qui nel comasco la percentuale di vaccinati supera 85%
per adesso rari casi di covid . terapie intensive praticamente vuote.
 

Tony

Well-known member
vacanze in sardegna :fino a meta' settembre pienone ma pochi disquidi per imbarcarsi sul traghetto
al rientro non hanno controllato nemmeno il pass...

qui nel comasco la percentuale di vaccinati supera 85%
per adesso rari casi di covid . terapie intensive praticamente vuote.
Qui siamo attorno al 94% di vaccinati sopra i 12 anni, danno la dose booster agli ultra 70enni e agli anziani nelle case di riposo.

Casi pochi, ogni tanto una vittima, si vanno cautamente riducendo le restrizioni: con il pass si potrà entrare in discoteche e night club.

Ieri una delle vittime più giovani dell'epidemia

 

Tony

Well-known member
Opinione pubblica divisa sulla metropolitana a Malta (sul modello Singapore): futura soluzione ai problemi di viabilità o progetto faraonica che rischia di dissestare le finanze pubbliche ? La notizia è che lì dove vivo io comunque non arriverebbe, ove si facesse. Si fermerebbe ad un paio di km di distanza.

 

Tony

Well-known member
Una curiosità, i corporate bond maltesi. Qui una recente emissione. In teoria, se da residenti non dom li compraste, dovreste pagare le tasse sulle cedole percepite.

 

Bezimen

Active member
Buongiorno, dopo aver trascorso l'estate in Italia, a breve dovrei partire per l'Armenia e questa volta dovrebbe finalmente scattare il cambio di residenza entro fine anno o inizio 2022. A tal fine chiedo cortesemente ai più esperti delucidazioni su aspetti pratici:

So che sui titoli di diritto italiano, anche da residente estero, in caso di cessione in gain viene applicata la ritenuta alla fonte.
In Armenia non è previsto il capital gain e dal lato opposto non mi risulta si possano portare in deduzione le perdite.
Sto procedendo pertanto ad una riorganizzazione del portafoglio per sfruttare fiscalmente le minusvalenze pregresse ed eventualmente quelle rivenienti da titoli senza speranza (es bond in TRY) per ammortizzare il gain su titoli di diritto italiano.

1) Ho in portafoglio il titolo Nvidia, con ottimo gain. Non so come mai ma per errore lo acquistai sulla piazza di Milano.
Considerando questo aspetto, pur essendo azienda non italiana, tale azione rientra nel discorso di ritenuta alla fonte in Italia ?
Io nel dubbio sarei orientato a venderla e ricomprarla a NY perchè la ritengo una buona azione.
Preferisco smenarci le commissioni Fineco (9,95 fissi) che rischiare il 26% di capital gain...
Aggiungo che il rischio valuta non mi riguarda granchè in quanto in Armenia si usa preferibilmente il dollaro per le transazioni importanti.

2) Affrontando il discorso "residenza estera" il mio PFA mi ha detto che non mi sarà più possibile avere la carta di credito di Fineco sebbene io abbia intenzione di mantenere il mio portafoglio in quella banca. La carta di credito è uno strumento indispensabile nella vita quotidiana. In Armenia lascerei sul conto corrente solo piccoli importi e ritengo mi darebbero quindi una carta con plafond risibile.
Mi rivolgo quindi ai residenti all'estero che abbiano il loro conto al di fuori dello stato estero di residenza: come avete risolto questo problema? Io non ho un reddito fisso e da rentier (non milionario) non so se potrei aggirare il problema con American Express. Revolut mi pare sia una prepagata (la prepagata me la darebbe comunque anche Fineco ma io voglio una carta di credito...)
 
Alto