Per informazioni sulla pubblicità su questo sito web: advertising@quellicheinvestono.com

Newsflow, fondamentali e trading sul BTP: analisi operativa

condor74

Moderatore
Membro dello Staff
Esattamente ciò che penso io.
Finora coi TDS italiani ho sempre fatto il giochetto di comprarli in sottoscrizione a zero commissioni e poi me li rivendevo sul secondario quando la quotazione mi conveniva, in caso contrario li tenevo (solo in teoria, in pratica non mi è mai successo) fino a scadenza sapendo esattamente quanto e come avrei guadagnato.
Guardando alla situazione attuale penso che se proprio voglio giocare sulla volatilità allora preferisco farlo con l'azionario.
Io ho comprato il Btp 1 apr 2031, praticamente alla pari facendo il ragionamento che almeno, se dovesse scendere vertiginosamente e in 10 anni non ritornare a questi prezzi, non perdo praticamente nulla in conto capitale. Ceteris paribus.

Obiettivo: apprezzamento del nominale. Per la rendita ormai uso alcuni etf (IEMB e Idvy) gestendo la posizione dinamicamente (sulla salita fino a settembre ho ridotto considerevolmente e sui cali sto comprando)
 

Cimabue

Active member
Obiettivo: apprezzamento del nominale. Per la rendita ormai uso alcuni etf (IEMB e Idvy) gestendo la posizione dinamicamente (sulla salita fino a settembre ho ridotto considerevolmente e sui cali sto comprando)

Io sono entrato su EMBE il 29/09, non perché è un ETF obbligazionario, ma solo perché graficamente sembrava rialzista, almeno nel breve.
Ne sono uscito ieri.
In pratica se fosse stato un azionario per me non avrebbe fatto alcuna differenza.
Tuttavia la tua operatività dinamica ma con un occhio al rendimento su IEMB e IDVY mi solletica, forse potrei provarci anch'io.
 

Tony

Well-known member
Approfittando del calo dei temi speculativi, il rendimento del BTP decennale cerca un rifiato a smaltimento dell'ipervenduto. Intento alla costruzione di un supporto attorno a 0,630-0,640% nella seconda parte della seduta di ieri ed oggi in apertura.

A 0,673% c'è sma 5 daily del rendimento che ha supportato anche in questo tratto la salita del decennale, al punto che dal 9 settembre a ieri si è registrata una sola seduta in cui la chiusura daily del rendimento è avvenuta al di sopra di questa sma.
 

Tony

Well-known member
Approfittando del calo dei temi speculativi, il rendimento del BTP decennale cerca un rifiato a smaltimento dell'ipervenduto. Intento alla costruzione di un supporto attorno a 0,630-0,640% nella seconda parte della seduta di ieri ed oggi in apertura.

A 0,673% c'è sma 5 daily del rendimento che ha supportato anche in questo tratto la salita del decennale, al punto che dal 9 settembre a ieri si è registrata una sola seduta in cui la chiusura daily del rendimento è avvenuta al di sopra di questa sma.
Alla faccia del rifiato... Volatilità intraday forte, tentativo di violazione di sma 5 daily. Da seguire molto da vicino fra oggi e domani.
 

Tony

Well-known member
Alla faccia del rifiato... Volatilità intraday forte, tentativo di violazione di sma 5 daily. Da seguire molto da vicino fra oggi e domani.
Cosa va osservato ? L'area larga della precedente resistenza al Btp in termini di rendimenti, ossia 0,760-0,790% che potrà essere ritestata ma non dovrà essere persa al close odierno o a quello di domani, che è anche weekly. Sopra c'è sma 5 weekly a 0,815% mentre scrivo.

Sopra quest'ultima vanno fatte altre valutazioni. L'ipotesi migliore, si diceva, era quella che vedeva un affondo rialzista fino al close weekly del Btp e dopo una lateralizzazione nella settimana a venire.

Fino a ieri tutto bene, la forte reazione odierna dei rendimenti inserisce un elemento critico in questo contesto ed impone a chi ha i titoli di monitorare da vicino.
 

Buyorsell

Moderatore
Membro dello Staff
Mi sarei aspettato una risposta come quella di oggi sui btp già almeno ieri considerato che il mercato anticipa quasi sempre. Vedremo se le banche centrali torneranno a gettare acqua sul fuoco visto che la situazione covid sta peggiorando: se la parola lockdown incute ovviamente terrore agli investitori, restrizioni diffuse delle attività economiche e quarantene non produrranno effetti economici tanto diversi.
 

Tony

Well-known member
Mi sarei aspettato una risposta come quella di oggi sui btp già almeno ieri considerato che il mercato anticipa quasi sempre. Vedremo se le banche centrali torneranno a gettare acqua sul fuoco visto che la situazione covid sta peggiorando: se la parola lockdown incute ovviamente terrore agli investitori, restrizioni diffuse delle attività economiche e quarantene non produrranno effetti economici tanto diversi.
Finché il calo fosse moderato e recuperato in poco tempo, il Btp potrebbe recuperare proiezione rialzista riassorbendo il movimento in corso. Se andassimo ad una correzione maggiore (>-10%) negli Usa, continuo a dubitare possa essere vissuto come tema safe.

Può addirittura darsi che il Btp funzioni da anticipatore, se perdesse nettamente il livello di supporto da poco conquistato con modalità da controbreak, potrebbe voler dire che si scenderà sull'equity in misura importante.
 

Tony

Well-known member
Siamo dinanzi ad un nuovo segnale long, con proiezione del Btp decennale verso nuovi target rialzisti importanti. Certo, occorrerà che tale violazione permanga da qui a 20 giorni, al close mensile. Potrebbe infatti trattarsi di una falsa rottura e in tal caso sarà recuperata entro fino mese.

Personalmente devo dire che non me lo aspettavo, avevo pensato almeno ad una pausa significativa, ad un rimbalzo dei rendimenti con una lateralizzazione di una certa durata, vista la profondità della prima fase del movimento rialzista e soprattutto il suo essere avvenuto quasi senza pause.

Occorrerà essere un po' accorti - seppure rialzisti, con un segnale di questa natura - anche per un'altra ragione: il momentum dei rendimenti mostra ipervenduti che cominciano a diventare importanti sui Tf lunghi, specie sul weekly. Questo è un fattore che chiama alla volatilità andando avanti.

Sul Tf weekly siamo infatti con un Rsi 5 a 11,70, un Rsi 13 a 28,70

Vedi l'allegato 6615

Siamo inoltre sulla bollinger inferiore weekly.

Il TF montly, va detto, è ancora relativamente non troppo elevato in termini di ipervenduto, con un Rsi 5 a 26,40 e un Rsi 13 neutrale a 36,30 e soprattutto il genere di violazione vista venerdì vale tentativo di superamento di una resistenza fondamentale sul monthly al terzo affondo in 14 mesi.

Il suo target naturale è in proiezione verso la bollinger inferiore monthly.

Vale la pena di riprendere il long, o di restare long se non si fosse venduto, pur con gli occhi ben aperti.

Vedi l'allegato 6616
Così si era commentato domenica, inquadrando la settimana entrante. Siamo arrivati a venerdì ed in effetti le due caratteristiche anticipate - segnale per impostazione long e attese per un'accresciuta volatilità generata dal momentum sui rendimenti - hanno entrambe trovato esplicazione nelle ultime sedute.

Ieri la volatilità intraday è stata estrema, con una quindicina di punti percentuali circa di escursione fra minimo e massimo sui rendimenti.

Esaminato graficamente tuttavia, il movimento di ieri sul Tf daily mostra sì una marcata proiezione rialzista dei rendimenti, conclusasi però con un netto respingimento su sma 13.

Oggi la giornata parte con i bull al tentativo di riprendersi sma 5. Le direttrici operative suggerite dall'AT restano sempre quelle: long Btp decennale ma monitorare con cautela.

1602830979836.png
 

Tony

Well-known member
Si è detto dell'importanza del tentativo di recupero, da parte dei long decennale, di sma 5 daily sui rendimenti. Tale recupero ripristinerebbe la situazione antecedente allo storno di ieri.

Per quelli che vogliono approfondire i profili tecnici del trade. Dove si valuterà il successo o il fallimento del tentativo di recupero di sma 5 daily ?

Risposta: sul Tf 1h dei rendimenti

Come vedete, a frapporsi al successo di questo tentativo è la bollinger mediana su questo Tf. Bisogna attraversarla per poter attaccare sma 5 daily, ora a 0,675%.

Come vedete sul Tf 1h, è in corso mentre scrivo il quarto tentativo di passare. Il primo e il terzo si sono fermati sulla bollinger mediana (la linea rossa centrale) Il secondo (quello con la freccia nel grafico) la ha superata ed è andato direttamente a contatto con sma 5 daily, dove è stato respinto con ritorno sopra la bollinger mediana oraria.

Vedremo questo quarto tentativo dove porterà.

1602839825277.png
 

Tony

Well-known member
Si è detto dell'importanza del tentativo di recupero, da parte dei long decennale, di sma 5 daily sui rendimenti. Tale recupero ripristinerebbe la situazione antecedente allo storno di ieri.

Per quelli che vogliono approfondire i profili tecnici del trade. Dove si valuterà il successo o il fallimento del tentativo di recupero di sma 5 daily ?

Risposta: sul Tf 1h dei rendimenti

Come vedete, a frapporsi al successo di questo tentativo è la bollinger mediana su questo Tf. Bisogna attraversarla per poter attaccare sma 5 daily, ora a 0,675%.

Come vedete sul Tf 1h, è in corso mentre scrivo il quarto tentativo di passare. Il primo e il terzo si sono fermati sulla bollinger mediana (la linea rossa centrale) Il secondo (quello con la freccia nel grafico) la ha superata ed è andato direttamente a contatto con sma 5 daily, dove è stato respinto con ritorno sopra la bollinger mediana oraria.

Vedremo questo quarto tentativo dove porterà.

Vedi l'allegato 6692
Il quarto tentativo - che si era lasciato a mezzo - si è rivelato quello buono.

I bull decennale, una volta passati, sono dilagati reclamando immediatamente anche sma 5 daily e arrivando ad impegnare nuovamente quella quota 0,635-0,650% la quale, ingaggiata per la terza seduta di fila, ha tenuto anche oggi.

E' lì che i bear cercano dunque di costruire una linea difensiva.

I long Btp decennale hanno pertanto ripreso in mano il boccino, ma quanta volatilità nelle ultime due sedute settimanali.

Per i long si tratta di affrontare una navigazione poco adatta ai deboli di cuore.

Tf 1h

1602879356992.png
 

Cimabue

Active member
Rendimenti che sembrano tendere, incuranti del contesto, verso lo zero.
Eppure le cronache riferiscono che la situazione covid in Italia è in netto, progressivo peggioramente.
Idem, anzi peggio, nel resto d'Europa (Spagna, Francia e Germania in testa).
La BCE continua ad acquistare, ma vien da chiedersi 1) se la potenza di fuoco finora espressa non sia già al massimo 2) per quanto possa durare.
Anche perché, prima o poi, a qualcuno potrebbe anche venire l'idea, come già successo in passato, di voler vedere le carte testando la situazione reale.
Già scritto da molti di voi ben più preparati di me, ma mi associo: in questa fase maneggiate i TDS italiani (ed europei) con molta molta molta prudenza.
 

Tony

Well-known member
Rendimenti che sembrano tendere, incuranti del contesto, verso lo zero.
Eppure le cronache riferiscono che la situazione covid in Italia è in netto, progressivo peggioramente.
Idem, anzi peggio, nel resto d'Europa (Spagna, Francia e Germania in testa).
La BCE continua ad acquistare, ma vien da chiedersi 1) se la potenza di fuoco finora espressa non sia già al massimo 2) per quanto possa durare.
Anche perché, prima o poi, a qualcuno potrebbe anche venire l'idea, come già successo in passato, di voler vedere le carte testando la situazione reale.
Già scritto da molti di voi ben più preparati di me, ma mi associo: in questa fase maneggiate i TDS italiani (ed europei) con molta molta molta prudenza.
Concordo, invito tuttavia a valutare alla luce del quadro tecnico.

Voglio dire che si deve essere cauti nel posizionarsi long, monitorare costantemente e tutto ciò che si vuole, ma in questo contesto non ci si può mettere short utilizzando gli strumenti derivati quotati (che peraltro sono quasi tutti a leva).

Mettersi short perché "questa situazione non può durare" oppure "tanto qualcosa succede", come pure qualcuno fa, sarebbe una sciocchezza.
 

Cimabue

Active member
Concordo, invito tuttavia a valutare alla luce del quadro tecnico.

Voglio dire che si deve essere cauti nel posizionarsi long, monitorare costantemente e tutto ciò che si vuole, ma in questo contesto non ci si può mettere short utilizzando gli strumenti derivati quotati (che peraltro sono quasi tutti a leva).

Mettersi short perché "questa situazione non può durare" oppure "tanto qualcosa succede", come pure qualcuno fa, sarebbe una sciocchezza.

Assolutamente d'accordo, mea culpa, non ci avevo pensato.
Non considero mai lo short in quanto non fa parte della mia operatività (limitata ed elementare).
 
Alto